sabato 23 gennaio 2016

"A Proposito del Denaro 3"

Cari Amici, oggi porto alla Vostra attenzione un dipinto dell'artista Hans Memling. Vi direte cosa c'entra con il denaro. Il perché di questa scelta è presto detto; il quadro rappresenta un banchiere con la moglie avidamente assorti nel contemplare il loro dio: i soldi. Si osservi anche il dettaglio non trascurabile della candela consumata alle spalle dei due; essa è spenta e questa condizione la interpreto come il lungo tempo passato ad inseguire l'accumulo di ciò che Giovanni Papini definì "lo sterco del demonio". Ho sempre scritto, anche nella mia ultima novella a breve disponibile in versione cartacea, che non critico il denaro in sé bensì il suo utilizzo come strumento di potere e dominio sul popolo da parte di una ristretta cerchia di individui. Orazio disse: "Tutto obbedisce al denaro"; e dopo due millenni nulla è cambiato; anzi.