giovedì 5 marzo 2015

L'Ipocrisia è la Viltà dell'Anima

Il più grande Maestro nella storia dell'Umanità disse:
 
"Quando pregate, non siate come gli ipocriti; poiché essi
amano pregare stando in piedi nelle sinagoghe e agli angoli
delle piazze, per essere visti dagli uomini. Questo è il massimo
premio che ne riceveranno. Ma tu, quando preghi, entra nella
tua cameretta e, chiusa la porta, rivolgi la preghiera al Padre
tuo che è nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, te ne
darà la ricompensa. Nel pregare non usare troppe parole come
fanno i pagani, i quali pensano di essere esauditi per il gran
numero delle loro parole. Non fate dunque come loro, poiché il
Padre vostro sa le cose di cui avete bisogno, prima che gliele
chiediate."


La fonte di parole così profonde non può che essere quella di Gesù Cristo.
Che strano; sono un ateo che ammira profondamente la figura del Cristo, figura
cardine che ha spinto a scrivere in carcere il mio primo libro
dal titolo "Il Vangelo secondo Papà".